Temi
Cerca
Home
Autori - Guliti don Giuseppe

Blanciardo Guliti

Guliti don Giuseppe 

"Branchardo" Terra di Confine -Una fonte una terra, un popolo-

Proponiamo un articolo sulla "Sicilia" di  Domenico Strano, insieme al video integrale di una brillante conferenza tenuta lo scorso 14 luglio 2017 a Santa Venerina da don Giuseppe Guliti.

 

 

  

 

Leggi tutto...

 
Autori - Guliti don Giuseppe

Dgb

Guliti don Giuseppe 

Don Giambattista Barbagallo e la costruzione della chiesa madre di Viagrande

La chiesa madre di Viagrande, è senza dubbio il monumento più importante dell'intera cittadina etnea. Dedicata alla Madonna dell'Itria, fu riedificata dopo il terremoto dell'11 gennaio 1693 laddove si staglia imponente ancora oggi. Non tutti sanno però che la costruzione dell'edificio attuale è legata a un personaggio che ai più è quasi sconosciuto: Don Giambattista Barbagallo. (da: Paesi Etnei Oggi, Aprile 2016).

 

Leggi tutto...

 
Autori - Bella Saro

TimpaicoSaro Bella 

Santa Venera e "a calata di chiazzette"

Girava voce di una importante novità nel programma della festa di Santa Venera di quest’anno (2017). Si annunziava il ripristino di una “antica” tradizione che avrebbe visto la spettacolare discesa del seicentesco busto argenteo della Santa tra le irte balze della timpa, lungo il percorso delle chiazzette.

Li per lì ho pensato di aver frainteso e che la balzana notizia fosse frutto di “voci” approssimate sul programma dei festeggiamenti che tardava ad essere reso pubblico.

Leggi tutto...

 
Autori - Voce dell'Jonio

vdj

Vdj5

 

Leggi tutto...

 
Autori - Vigo Lionardo

fmscuLionardo Vigo

Francesco M. Scuderi Protomedico di Catania  

Fra gli uomini di genio, che hanno illustrata la Sicilia in quest'epoca insigne del risorgimento delle lettere, il Sac. D. Francesco M. Scuderi nato da onesta famiglia in Viagrande nel dì 19 Novembre 1733 occupa un posto ben luminoso e distinto. Egli è uno di quegli uomini sommi nella letteratura siciliana, lo sviluppo dei quali si dovette al favore, che il dottissimo M.r Ventimiglia Vescovo di Catania accordò alle scienze e alle lettere, che sotto i suoi alti auspicj giunsero allora a quell'apice di elevazione di cui erano capaci.  (da: Biografia degli uomini illustri della Sicilia, Tomo III, 1819,a. v,)

Leggi tutto...

 
Autori - Nicastro Gaetano

FainaGaetano Nicastro

L'inchiesta del 1907-1908 sulle condizioni dei contadini nel territorio di Acireale

Di notevole spessore fu anche la successiva «Inchiesta sulle condizioni dei contadini nelle regioni meridionali e nella Sicilia», del 1907-1908, le cui relazioni ottennero, sin dal loro apparire, gli apprezzamenti di Luigi Einaudi, che vi riconosceva una «somma di studi ... minuti, precisi, tormentosamente analitici ed acutamente analizzatori», tali da dar vita, secondo un moderno autore, «ad una vera e propria biblioteca agraria sul Mezzogiorno d'Italia». (da: Memorie e Rendiconti dell'Accademia di Scienze, Lettere e Belle Arti degli Zelanti e dei Dafnici, Serie III, Vol IX, 1989).

Leggi tutto...

 
Autori - Vecchio Giovanni

BolGiovanni Vecchio

Sulla nascita della Diocesi di Acireale

La costituzione della Diocesi di Acireale, com’è noto, risale al 27 giugno 1844, annunciata con la Lettera Apostolica “Quodcumque ad Cattolicae Religionis incrementum” del pontefice Gregorio XVI. Il lungo tormentato iter che portò all’erezione della nuova Diocesi di Acireale e all’attesa di ben 28 anni per l’esecuzione di quanto disposto sono stati ampiamente descritti e con il supporto di fonti sicure dal prof. Cristoforo Cosentini con la pubblicazione del discorso celebrativo per il primo centenario della Diocesi il 12 novembre 1972 nella Cattedrale e da Giuseppe Contarino nella pregevole opera “Le origini della Diocesi di Acireale e il primo Vescovo”. Nell’anno 2009 don Giovanni Mammino ha curato la storia della Diocesi all’interno del volume “Storia delle Chiese di Sicilia”, coordinato da Gaetano Zito, accompagnata da una puntuale bibliografia. (da: Accademia di Scienze Lettere e Belle Arti degli Zelanti e dei Dafnici Acireale, Memorie e Rendiconti, Serie   V- Vol. VIII, Acireale 2009)

Leggi tutto...

 
Autori - Bella Saro

torreSaro Bella 

La fortezza del Tocco (vero o falso)

Il fortilizio del «Tocco», posto sulla timpa nella via chiamata delle «chiazzette», prende il nome dal «tocco del cannone» che avvertiva la popolazione dell’avvistamento di naviglio turco o barbaresco pericoloso? 

Leggi tutto...

 
Tot. visite contenuti : 407596

Questo sito utilizza i cookie per fornire migliori servizi ed esperienze agli utenti. Se decidi di continuare la navigazione ne accetti il loro uso.

Maggiori Informazioni

 

Link Storiofiliaci

Aciww1p

fotoCatefotoSant

 

DipCaDipSd

 

CappSvStarter

  

breg