Temi
Cerca

Metti "mi piace" e condividi la pagina di storiofiliAci su FB per essere informato sui nuovi articoli di tuo interesse.

Home
Autori - Gravagno Maria Concetta

Maria Concetta Gravagno

Codici Acesi dei secoli XVI-XVII "Il Volume dei Privilegi della Città di Aci SS. Antonio e Filippo"

La pubblicazione del Volume di Privilegi della città di Aci SS. Antonio e Filippo. interamente trascritto, per ciò che non è stato completamente perduto, dal prof. Matteo Donato, riporta l'attenzione sulla necessità di conservare la memoria storica di una collettivita attraverso il recupero, il restauro, lo studio e la trascrizione dei documenli prodolti, o conservati dai nostri enti locali nel corso della loro attività amministrativa, custoditi in maggior parte negli archivi comunali del territorio.    

Leggi tutto...

 
Autori - Pennisi Salvatore

 

TotifediSalvatore Pennisi

I santi protettori effigiati sulle fedi di salute della città di Aci Reale

LA PESTE! Sotto questo nome venivano indicate nei secoli passati, prima che fossero identificati i diversi agenti patogeni, tutte le malattie a grande diffusione ed a elevata mortalità... La facilità del contagio e la straordinaria rapidità con la quale, nella maggior parte dei casi, sopraggiungeva la morte contribuiva, inoltre, ad accrescere il panico nelle popolazioni... (da: Agorà VIII Genn. Mar. 2002) 

 

Leggi tutto...

 
Autori - Vecchio Giovanni

VecchiotriGiovanni Vecchio

La cella trichora di Santo Stefano e l'antico eremo di Dagala del Re

Nel territorio di Santa Venerina (Catania) a sud-ovest di Dagala del Re e a nord-est di Bongiardo in contrada S. Michele, nonostante l'assoluto abbandono in cui si trovano all'interno di un querceto. è ancora possibile contemplare i ruderi del tempietto di Santo Stefano costituito da un vano triabsidato preceduto da un grande nartece considerato da eminenti studiosi di particolare interesse storico e architettonico.   

Leggi tutto...

 
Video - Video Storia

Ricostruzione 3d di Mascali prima della distruzione causata dalla colava lavica del 1928 (a cura dell'Associazione culturale "Mascali 1928")

  

 
Autori - Bella Saro

TerremSaro Bella 

San Filippo e il terremoto del 1818

Dopo il terremoto che fece stragi di case, di chiese e di persone in tutto il circondario di Aci, il legame dei sanfiluppoti verso San Filippo si rinsaldò per avere il santo intercesso nel salvare la città.

   

Leggi tutto...

 
Autori - Bella Saro

Saro Bella  -Immagini Interattive-   

L'incoronazione della Vergine con santi domenicani e francescani (Santa Maria del Rosario) -Cattedrale Acireale-   

  file swf    

(Passare il mouse sui punti sensibili in rosso) 

 Immagine a pagina intera

 
Autori - Bella Saro

Sve

Saro Bella

Mario d'Angelo, Giacinto Platania e la statua di Santa Venera

Giacinto Platania nel 1642 riforma l’iconografia di Santa Venera, culto trapiantato ad Acireale nel 1640. Intorno alla metà del ‘600 avviene una rivisitazione agiografica in chiave municipalista del culto di Santa Venera, intanto proclamata patrona della città. Nel 1655, sotto l’attenta regia del Platania, il famoso argentiere messinese Mario d’Angelo ne fissa le caratteristiche iconografiche in una statua d’argento che ha l’apprezzamento di tutta la città.  

Leggi tutto...

 
Autori - Gravagno Maria Concetta

Maria Concetta Gravagno

Sotto gli auspici di Santa Venera. La "Sacra" Accademia degli Zelanti    

Santa Venera, vergine e martire, "concittadina" proclamata dal consiglio cittadino nel 1651 "principal patrona di Iaci Reale" fu scelta anche come Santa tutelare della "Sacra Accademia sotto titolo degli Zelanti"   

Leggi tutto...

 
Tot. visite contenuti : 496906

Questo sito utilizza i cookie per fornire migliori servizi ed esperienze agli utenti. Se decidi di continuare la navigazione ne accetti il loro uso.

Maggiori Informazioni

 

Link Storiofiliaci

Aciww1p

fotoCatefotoSant

 

DipCaDipSd

 

CappSvStarter

  

breg